Ti trovi in:

Home » Aree tematiche » Servizi linguistici e culturali » Domande di finanziamento » Piano organico di politica linguistica e culturale

Piano organico di politica linguistica e culturale

Immagine decorativa

Le domande sul Piano organico annuale devono essere presentate al Comun general entro il 15 settembre. Sono di tre tipi:

-       CONTRIBUTO ORDINARIO PER LA VALORIZZAZIONE DELL’IDENTITÀ E DELLA LINGUA LADINA: viene assegnato alle associazioni culturali ladine come bande musicali, cori, gruppi folc, gruppi teatrali, etc. che lavorano per conservare l’identità e la lingua ladina. A queste associazioni viene assegnato un contributo in base  all'attività svolta.

-       FINANZIAMENTO PER INIZIATIVE IN LINGUA LADINA: sono previsti dei finanziamenti per quei progetti che valorizzano e favoriscono l'utilizzo della lingua ladina in differenti ambiti: musica, televisione, teatro, eventi, pubblicazioni, etc.

-       FINANZIAMENTO A ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE: questo finanziamento viene assegnato alle associazioni riconosciute dal Comun general e dalla L.P. di politica linguistica e che si occupano della salvaguardia della lingua ladina.

Le associazioni e i gruppi i quali hanno percepito un finanziamento sul Piano annuale di Politica linguistica e culturale possono richiedere l'anticipazione del 70% della somma riconosciuta per poter dar avvio all'iniziativa, compilando l'apposito modulo di richiesta. Alla fine dell'anno di riferimento e comunque entro e non oltre il 31 gennaio, oppure nel momento in cui le attività previste o le iniziative sono giunte al termine, le associazioni possono presentare richiesta di liquidazione del contributo concesso compilando il modulo corrispondente all'attività svolta: attività ordinarie, progetti. Inoltre le associazioni, con la richiesta di liquidazione, sono obbligate ad inviare al Comun general la dichiarazione di assoggettamento / esenzione al 4% allegando la fotocopia della carta di identità del legale rappresentante e copia dello statuto dell'associazione, se non presente in atti.