Menu di navigazione

Guida alla Val di Fassa

Pozza di Fassa

Le Dolomiti Patrimonio dell'Umanità

Le Dolomiti non sono sempre state montagne. Nel Triassico (250 milioni di anni fa) erano isole che affioravano dalle acque di un ampio mare tropicale. Col tempo, queste crebbero di dimensioni formando un arcipelago simile ai Caraibi. Quando si aprì l’Oceano Atlantico tutta l’area sprofondò. Poi l’Africa, staccandosi dalla Pangea e ruotando verso l’Europa, innalzò la catena delle Alpi e le Dolomiti. In seguito l'erosione scavò le valli, rivelando le antiche isole.

Lo straordinario scenario montano che ammiriamo oggi in Val di Fassa corrisponde in modo pressoché immutato a quel paesaggio originario. Nelle forme inconfondibili e familiari delle Torri del Vajolet, del Catinaccio, del Sassolungo oppure del Sella si riconoscono gli atolli e le scogliere coralline di milioni di anni fa, mentre ai profondi bracci di mare che un tempo le separavano corrispondono oggi valichi alpini e valli abitate. Si tratta di un fatto unico al mondo: ciò in cui ci troviamo immersi oggi quotidianamente è un paesaggio fossile perfettamente leggibile, un arcipelago tropicale trasformatosi in straordinari massicci montuosi.

-