Menu di navigazione

Guida alla Val di Fassa

Occhio al gioco

di Mercoledì, 11 Maggio 2016 - Ultima modifica: Giovedì, 20 Ottobre 2016

ita-IT Italiano lad-IT Ladin

Località
Vigo di Fassa
Referente
Marino Pederiva
Scheda

«Occhio al gioco» non è un semplice slogan, ma una associazione che si batte contro l’azzardo in Fiemme e Fassa. Il nuovo sodalizio è stato presentato ieri pomeriggio nella sede del Comun general da Marino Pederiva, giocatore pentito. Dopo aver sciupato tempo e soldi oggi l’intraprendente fassano è ora dall’altra parte della barricata: difensore di chi è finito nella schiavitù del gioco. La «guerra di Marino» è iniziata creando una pagina di Facebook, poi è continuata con un manifesto che lo ritrae in prima persona seduto di fronte ad una macchinetta “mangia soldi”: manifesto che, grazie al web, ha fatto il giro del Trentino. Infine ha prodotto un adesivo da applicare sulle vetrine degli esercizi che non ospitano macchine da gioco. Un contrassegno di scelta etica che possiamo ritrovare nei locali di Verona o di Genova. L’obiettivo dell’associazione “Occhio al gioco” è quello di ridurre il numero di persone che si rivolgono al gioco d’azzardo, oltre a diminuire la presenza delle “macchinette” nei bar e nelle tabaccherie. «Non si tratta di demonizzare il gioco in sé – spiega Marino Pederiva – ma di far capire i problemi che il gioco ha creato, sta creando e potrà creare. Il nostro obiettivo è quello di fare rete, di presidiare il territorio, diventare punto di riferimento per le persone travolte dal gioco ma anche essere baluardo per la diffusione di nuove occasioni. Intendiamo lavorare in sinergia con le istituzioni perché il gioco d’azzardo non è solo un problema personale, ma di tutta la società».