Ti trovi in:

Home » Guida alla Val di Fassa » Chiese

Menu di navigazione

Guida alla Val di Fassa

Chiese

Immagine decorativa

La Val di Fassa è ricca di luoghi di culto che possono essere visitati e ammirati nella loro antica bellezza.

Le notizie sotto riportate sono in parte estratte da: "Testimonianze di storia e d'arte nelle valli ladine" di Eugen Trapp, edito da l'Istitut ladin Micura de Rü nel 2006.

Immagine decorativa

La chiesa dovrebbe essere stata edificata nel 1447 circa poiché in quell’anno è documentato il testamento di un certo Giovanni de Mattia a beneficio della costruzione della chiesa. Nel 2000 è stata effettuata una vasta ristrutturazione con il ripristino dell’impianto barocco.

Leggi le informazioni dettagliate: www.chieseitaliane.it
Immagine decorativa

La chiesa di santa Maria Maddalena di Mazzin fu costruita in età tardogotica nel 1574 e ampliata nel 1894. Anche questa chiesa è stata edificata lungo la strada statale 48 delle Dolomiti. Degna di nota è la vecchia pala sopra la porta del campanile: una Madonna in trono tra le nuvole con Gesù Bambino benedicente, in piedi, e sotto i santi Giorgio e Floriano. Di grande pregio i due altari laterali dedicati alla Madonna (lato destro) e a Sant'Antonio (lato sinistro). Anche la cantoria presenta delle belle decorazioni.  

Leggi le informazioni dettagliate: www.chieseitaliane.it
Immagine decorativa

La nuova chiesa di Pera di Fassa fu progettata dall’architetto G. Marchegiani e dall’ingegner P. Mayr. Nel Natale del 1975 poté essere celebrata la prima funzione religiosa.

Leggi le informazioni dettagliate: www.chieseitaliane.it
Immagine decorativa

La piccola chiesa di S. Anna sorge nella frazione di Medil. Fu costruita nel 1742 e benedetta nel 1747. La chiesa contiene alcune tele di Giovanni Felicetti.

Leggi le informazioni dettagliate: www.chieseitaliane.ie
Immagine decorativa

La piccola chiesa di Monzon fu edificata nel 1775 e dedicata a Sant’Anna. L’interno è abbellito dai dipinti murali di Francesco Bernard del 1899.

Leggi le informazioni dettagliate: www.chieseitaliane.it
Immagine decorativa

S. Giovanni, a Vigo di Fassa, è un edificio gotico quattrocentesco al centro del paesaggio dolomitico. Fu la chiesa madre di tutte le altre sparse in Val di Fassa ed edificate tra la prima e la seconda metà del 1500.

Leggi le informazioni dettagliate: www.visittrentino.it
Immagine decorativa

La chiesa, che sorge su un colle sopra Vigo, è citata nei documenti solo n el 1237, ma ha origini assai più remote. Il Santuario di S. Giuliana presenta al suo interno un grande affresco che raffigura le vicende della Santa e  un pregevole trittico scolpito con la statua della Madonna al centro, S. Giuliana a sinistra e S. Margherita a destra. Il soffitto del presbiterio è affrescato da figure di angeli, musicanti, profeti, evangelisti e santi, con al centro una rarissima rappresentazione della Trinità con una testa con tre volti.

Leggi le informazioni dettagliate: www.visittrentino.it
Immagine decorativa

La chiesa di S. Vigilio sovrasta la città con il suo campanile gotico mentre al suo interno si possono ammirare numerose opere, tra cui la pala d’altare del pittore moenese Valentino Rovisi in cui vi è raffigurato San Vigilio tra i Santi Massenzia e Giovanni Nepomuceno. Anche la drapperia che circonda la pala è stata dipinta da Rovisi.

Leggi le informazioni dettagliate: http://www.visittrentino.it
Immagine decorativa

La tradizione popolare vuole la chiesetta di Volfango l’edificio sacro più antico di Moena. Da segnalare  il ciclo di affreschi, recentemente restaurato che risalirebbero alla seconda metà del '400,  il bel soffitto ligneo dello scultore moenese Giovanni Guadagnini ed un magnifico crocefìsso forse seicentesco, anch’esso in legno.

Leggi le informazioni dettagliate: www.visittrentino.it